Smartphone-Navigation überspringen
Language
Login


 

Coronavirus - Adeguamento dei provvedimenti

Il Consiglio federale ha deciso per il 31 maggio 2021 nuovi allentamenti. Anche l’indennità di perdita di guadagno Corona è interessata.

Ulteriori adeguamenti dell’indennità di perdita di guadagno Corona
Il diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona derivante dalla chiusura di strutture sussiste per indipendenti e persone la cui posizione è assimilabile a quella di un datore di lavoro fino al 31 maggio 2021 incluso. A partire dal 1° giugno 2021 non sussiste più alcun diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona derivante dalla chiusura di strutture. Indipendenti e persone la cui posizione è assimilabile a quella di un datore di lavoro possono però chiedere all’indennità di perdita di guadagno Corona in caso di diminuzione rilevante della cifra d’affari, come finora ogni mese con effetto retroattivo. Il diritto può essere fatto valere fino al 31 dicembre 2021.

Persone particolarmente a rischio
Il Consiglio federale ha inoltre prolungato l’indennità di perdita di guadagno Corona per persone particolarmente a rischio. Se devono interrrompere il lavoro perché non possono lavorare a casa, hanno ora diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona fino al 30 giugno 2021. Tuttavia a partire dal 31 maggio 2021 hanno diritto a un’indennità solo fino al giorno in cui sono completamente vaccinate contro il Covid-19. Il diritto cessa al riprendere dell’attività, ma al più tardi il 30 giugno 2021. Per il mese giugno occorre una nuova richiesta.

---- 17.06.2021 ----

Coronavirus - Adeguamento dei provvedimenti

Il 19 marzo 2021 il Parlamento ha approvato la modifica della legge COVID-19. La diminuzione della cifra d’affari per beneficiare dei provvedimenti è stata ridotta dal 40 al 30 per cento. Indipendenti e persone la cui posizione è assimilabile a quella di un datore di lavoro possono richiedere a partire dal 01 aprile 2021 l’indennità di perdita di guadagno Corona già con una diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 30 per cento.

---- 25.03.2021 ----

Coronavirus - Adeguamento del numero di giorni pagati durante la quarantena

Quando inizia e quando cessa il diritto all’indennità?
Inizia il giorno in cui sono adempiute tutte le condizioni, quindi al più presto il 17 marzo 2020. Il diritto cessa al termine della quarantena, ma al più tardi dopo il versamento di dieci indennità giornaliere (rispettivamente 7 indennità giornaliere se la quarantena inizia dall'8 febbraio 2021). Le indennità giornaliere devono essere percepite durante più giorni consecutivi.

---- 08.02.2021 ----

Coronavirus - Adeguamento dei provvedimenti

Il 18 dicembre il Parlamento ha approvato la modifica della legge COVID-19. La diminuzione della cifra d’affari per beneficiare dei provvedimenti è stata ridotta dal 55 al 40 per cento. Indipendenti e persone la cui posizione è assimilabile a quella di un datore di lavoro possono richiedere retroattivamente dal 19 dicembre 2020 l’indennità di perdita di guadagno Corona già con una diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 40 per cento.

---- 22.12.2020 ----

Coronavirus - Provvedimenti a partire da venerdì 4 dicembre 2020

Il Governo del Cantone dei Grigioni ha adottato ulteriori provvedimenti volti a proteggere da un contagio con il coronavirus.

L'ordinanza COVID-19 perdita di guadagno della Confederazione regolamenta il diritto all’indennità di perdita di guadagno. Le persone che hanno subito una perdita di guadagno a causa del coronavirus devono presentare una nuova richiesta alla cassa di compensazione. Se il diritto sussiste, la prestazione verrà versata all’inizio del gennaio 2021.

Importante
La cassa di compensazione competente per informazioni e per l’elaborazione della richiesta è quella presso la quale conteggiate i contributi AVS. Rivolgetevi direttamente alla vostra cassa di compensazione e presentate lì la richiesta, così facendo velocizzate la procedura. Molte grazie. 

---- 04.12.2020 ----

Coronavirus: prolungamento del diritto all’indennità di perdita di guadagno anche per i lavoratori indipendenti e le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro indirettamente colpiti

Molti lavoratori indipendenti o in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro continuano o tornano a essere fortemente colpiti dai provvedimenti per combattere il coronavirus, anche se non sono costretti a chiudere la loro impresa. Queste persone potranno continuare a richiedere l’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus, dato che con la nuova legge COVID-19 il Parlamento ha prolungato e ampliato questo sostegno. Nella sua seduta del 4 novembre 2020, il Consiglio federale ha adottato le relative modifiche di ordinanza. Il nuovo disciplinamento entra in vigore con effetto retroattivo dal 17 settembre 2020 e ha una durata limitata al 30 giugno 2021.

---- 05.11.2020 ----

Obbligo generale di indossare la mascherina

A partire da sabato 17.10.2020 vige l’obbligo di indossare la mascherina in tutti gli ambienti chiusi accessibili al pubblico dell’Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni. L’obbligo vale in particolare per l’area di ricezione dell’edificio amministrativo nella Ottostrasse 24.

Vi ringraziamo in anticipo per la comprensione e per il rispetto del provvedimento citato.

---- 16.10.2020 ----

Informazione intermedia sull’indennità di perdita di guadagno Corona

Venerdì 25 settembre 2020 le Camere federali hanno approvato in votazione finale la legge COVID-19. La nuova legge costituisce la base legale per il prolungamento dell’indennità di perdita di guadagno Corona (IC). La legge definisce le condizioni del diritto per l’IC e le persone che ne beneficiano. Il Consiglio federale emanerà ora un’ordinanza che regolamenta i dettagli.
L’ordinanza dovrebbe essere pronta entro metà novembre 2020. A tempo debito pubblicheremo sul nostro sito web un opuscolo con le informazioni più importanti e il nuovo modulo di richiesta.
È obbligatorio presentare nuovamente le richieste di prestazioni a partire dal 17 settembre 2020 tramite il modulo di richiesta ufficiale. Finché le attuali disposizioni di applicazione e il citato modulo non saranno pronti non potranno più essere effettuati pagamenti.
In caso di diritto all’indennità, i pagamenti IC saranno versati con effetto retroattivo a partire dal 17 settembre 2020.
Vi preghiamo di tornare a visitare il nostro sito web a metà novembre, allora dovrebbe essere disponibile la necessaria documentazione.
Grazie in anticipo per la comprensione e per la pazienza.

---- 05.10.2020 ----

Prolungamento del diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona

Il diritto all'indennità Corona è scaduto il 16.09.2020. Il Consiglio federale ha modificato e prolungato l'ordinanza COVID-19 perdita di guadagno. Così in determinati casi si può continuare a versare l’indennità. Per ottenerla è necessario presentare una nuova richiesta.

---- 17.09.2020 ----

Prolungamento dell’indennità di perdita di guadagno Corona per le/gli indipendenti

>   Ulteriori informazioni

Il 1° luglio 2020 il Consiglio federale ha annunciato che l’indennità perdita di guadagno Corona per le lavoratrici e i lavoratori indipendenti sarà prolungata con effetto retroattivo e fino al 16 settembre 2020. Inoltre ha comunicato che anche i titolari di Sagl e di SA nel settore ricreativo potranno presentare richiesta di indennità perdita di guadagno Corona a partire dalla metà di luglio 2020. Dal 1° giugno queste persone non avevano più diritto all’indennità per lavoro ridotto.

Anche se dal 6 giugno le restrizioni sono state allentate, molte strutture continuano a subire perdite finanziarie. Secondo il relativo comunicato stampa, il Consiglio federale ritiene giustificato continuare a sostenere queste imprese.
L’indennità di perdita di guadagno Corona per le lavoratrici e i lavoratori indipendenti sarà prolungata con effetto retroattivo e fino al 16 settembre 2020. Non dovete fare nulla, prolungheremo automaticamente l’indennità di perdita di guadagno Corona per le/gli indipendenti che sono stati/sono colpiti da una chiusura delle strutture o che hanno percepito l’indennità per casi di rigore.
Il versamento avverrà al più presto a metà luglio 2020.

Estensione del diritto all’indennità – Titolari di SA/Sagl nel settore ricreativo

Il Consiglio federale ha deciso di estendere il diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona anche ai titolari di Sagl o di SA impiegati nella propria impresa attiva nel settore ricreativo. I necessari adeguamenti del sistema e dei moduli per questa nuova prestazione richiederanno un certo tempo, vi raccomandiamo perciò di attendere fino a metà luglio 2020 prima di presentare la richiesta.

Ulteriori informazioni e il modulo di richiesta lo trova seguendo questo link:

LINK

Grazie per la comprensione e per la pazienza.

---- 06.07.2020 ----

Indennità per le persone messe in quarantena

Le persone messe in quarantena su prescrizione medica o su ordine di un’autorità che devono interrompere la loro attività lucrativa hanno diritto all’indennità.

Non sussiste alcun diritto se una persona si mette in auto-quarantena a causa di una notifica dell’app SwissCovid. Anche in tal caso per avere diritto all’indennità è necessario un ordine delle autorità o una prescrizione medica.

Chi a partire dal 6 luglio 2020 si reca in una regione a rischio e dopo il rientro in Svizzera si deve mettere in quarantena non ha diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona.

Nel caso in cui il datore di lavoro continui a versare il salario, l’indennità va a quest’ultimo.

Trovate l’elenco delle regioni a rischio al seguente link:

BAG Admin

---- 06.07.2020 ----

Coronavirus – Termini chiari per il diritto all’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus

Nella sua seduta del 19 giugno 2020 il Consiglio federale ha adeguato l’ordinanza "COVID-19-perdita di guadagno". Il diritto alla prestazione potrà essere esercitato al più tardi fino al 16 settembre 2020. Dopo tale data non saranno più possibili richieste, né sarà possibile chiedere di ricalcolare l’indennità con effetto retroattivo.

---- 22.06.2020 ----

L’Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni riapre al pubblico

Da lunedì 25 maggio 2020 l’Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni riapre al pubblico, nel rigoroso rispetto delle regole concernenti l'igiene e il distanziamento sociale.

Alla reception i servizi sono limitati alle informazioni e al ritiro di moduli.

Fino a nuovo avviso colloqui personali di consulenza sono possibili unicamente su appuntamento. Durante i colloqui è obbligatorio portare mascherine di protezione. L’Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni le mette a disposizione di persone assicurate, partner e clienti.

 Le nostre collaboratrici e i nostri collaboratori vi aiuteranno se avete domande o dubbi.

 Vi ringraziamo per la comprensione e la collaborazione.

 ---- 20.05.2020, Direzione dell’Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni ----

Coronavirus - Informazioni in merito ai diversi provvedimenti

Indennità per perdita di guadagno

>   Ulteriori informazioni

Il 20 marzo 2020 e il 16 Aprile 2020 il Consiglio federale ha adottato provvedimenti per attenuare le ripercussioni economiche dell’ulteriore diffusione del coronavirus sulle imprese e sui rispettivi dipendenti. Essi entrano in vigore immediatamente e hanno effetto retroattivo a partire dal 17 marzo 2020.

Importante per la durata di riscossione delle indennità!
Le/Gli indipendenti che hanno potuto aprire il proprio esercizio il 27 aprile o l’11 maggio 2020 ricevono l’indennità di perdita di guadagno fino al 16 maggio 2020.
Termina il 16 maggio 2020 anche la durata della riscossione delle indennità nel quadro della regolamentazione dei casi di rigore per indipendenti che non erano stati obbligati dalle autorità a chiudere il proprio esercizio.

Tutte le richieste già presentate verranno automaticamente prolungate fino al 16 maggio 2020.
Continua a sussistere il diritto all’indennità di perdita di guadagno Corona per le/gli indipendenti i cui esercizi dovranno presumibilmente restare chiusi oltre il 16 maggio 2020.

In ogni caso, la domanda deve essere presentata alla cassa di compensazione competente. Troverete tutte le informazioni importanti sulla procedura negli video esplicativi e nell'Opuscolo informativo.

Elaboriamo le richieste il più velocemente possibile. I pagamenti avvengono a posteriori. In aprile verranno versate le prestazioni per il periodo dal 17 al 31 marzo e in maggio quelle per il periodo dal 1° al 30 aprile 2020.

Importante per l’indennità per i casi di rigore!
Se avete già presentato una richiesta, benché la chiusura dell’esercizio non fosse stata ordinata, verificheremo il caso di rigore sulla base dei documenti disponibili. In questo caso non occorre quindi che presentiate un’ulteriore richiesta.

Vi preghiamo di avere pazienza.

Informazioni inerenti il diritto alle indennità per:

Il modulo di richiesta compilato può essere inoltrato a eo@sva.gr.ch.

Grazie 

Coira, 23.03.2020

Contributi e riscossione dei contributi

>   Ulteriori informazioni

Il Consiglio federale ha deciso delle misure per alleggerire la pressione economica sui datori di lavoro e sugli indipendenti (decisioni del 18 e 20 marzo 2020). 

  • Datori di lavoro e indipendenti possono far adeguare le loro fatture di acconto. Comunicate alla vostra cassa di compensazione la nuova somma annuale dei salari o il nuovo reddito annuo.
  • Da subito non vengono emessi richiami per contributi non pagati. Questa misura è valevole fino alla fine di giugno 2020.
  • Per tutti i casi di procedura di esecuzione è prevista una sospensione dei termini dal 19 marzo 2020 al 19 aprile 2020. Questo vale anche per l’incasso delle casse di compensazione.
  • Nel quadro delle facilitazioni nella riscossione dei contributi e come misura amministrativa straordinaria, nei periodi seguenti indicati, il tasso di interesse viene ridotto dal 5% allo 0%. Per il periodo tra il 21 marzo 2020 e il 30 giugno 2020 non sono dovuti interessi di mora sui contributi. Per il periodo tra il 1° luglio 2020 e il 20 settembre 2020 non sono dovuti interessi di mora su contributi per i quali è stata concessa una dilazione di pagamento con pagamenti rateali periodici, a partire dalla dilazione di pagamento e fino al 20 settembre 2020. Dopo la scadenza di tali termini il tasso di interesse torna al 5%.

Tutti i contributi restano dovuti senza restrizioni. L’adeguamento temporaneo riguarda unicamente la procedura di richiamo e di esecuzione nonché il calcolo degli interessi di mora.

Adeguamenti delle basi di calcolo

Comunicateci online come segue gli adeguamenti della somma dei salari o del reddito personale annuo per la fattura di acconto:

Adeguamento della somma dei salari (datori di lavoro):

Adeguamento del reddito personale annuo (indipendenti):

oppure via mail all’indirizzo beitraege@sva.gr.ch.

Dilazione di pagamento o pagamenti rateali

Contattateci per chiedere dilazioni di pagamento o pagamenti rateali.
Trovate il nome e il numero di telefono diretto delle persone responsabili sulle fatture dei contributi. Se si dovvessero verificare lunghe attese al telefono vi preghiamo di inviarci una mail all’indirizzo rechnungswesen@sva.gr.ch.

Grazie in anticipo.

Coira, 30.04.2020

Informazioni generali del centro d'informazione AVS/AI

>   Ulteriori informazioni