Smartphone-Navigation überspringen
Language
Indennità Corona

Indennità Corona

Coronavirus: prolungamento del diritto all’indennità di perdita di guadagno anche per i lavoratori indipendenti e le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro indirettamente colpiti

Molti lavoratori indipendenti o in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro continuano o tornano a essere fortemente colpiti dai provvedimenti per combattere il coronavirus, anche se non sono costretti a chiudere la loro impresa. Queste persone potranno continuare a richiedere l’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus, dato che con la nuova legge COVID-19 il Parlamento ha prolungato e ampliato questo sostegno. Nella sua seduta del 4 novembre 2020, il Consiglio federale ha adottato le relative modifiche di ordinanza. Il nuovo disciplinamento entra in vigore con effetto retroattivo dal 17 settembre 2020 e ha una durata limitata al 30 giugno 2021.

 Chi ha diritto ad un’indennità?

  • I genitori di figli che devono interrompere l’attività lucrativa perché la custodia dei figli da parte di terzi non è più garantita.
  • Le persone che devono interrompere l’attività lucrativa perché sono state messe in quarantena.
  • I lavoratori indipendenti o le persone in posizione assimilabile la cui struttura deve chiudere in seguito a provvedimenti cantonali o federali.
  • I lavoratori indipendenti o le persone in posizione assimilabile la cui manifestazione è stata annullata, non è stata autorizzata da un’autorità cantonale o che non può aver luogo a causa di provvedimenti federali.
  • I lavoratori indipendenti e le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro che, in seguito a provvedimenti per combattere il coronavirus, devono limitare considerevolmente la propria attività lucrativa e che nel 2019 hanno conseguito un reddito da lavoro soggetto all’AVS di almeno 10 000 franchi.
  • I lavoratori – salariati e indipendenti – particolarmente vulnerabili se non possono svolgere la loro attività lucrativa da casa (telelavoro) e, di conseguenza, sono dispensati dall’esercitare la loro attività lucrativa.

In ogni caso, la domanda deve essere presentata alla cassa di compensazione competente. Troverete tutte le informazioni importanti sulla procedura negli video esplicativi e nell'Opuscolo informativo.

Informazioni inerenti il diritto alle indennità per:

Il modulo di richiesta compilato può essere inoltrato a eo@sva.gr.ch.

I datori di lavoro possono inoltrare le domande in caso di Quarantena e di cessazione della custodia da parte di terzi per i dipendenti anche tramite il portale AVSeasy.

Provvedimenti per casi di rigore
Il Cantone mette a disposizione delle imprese particolarmente colpite aiuti finanziari per casi di rigore. Ciò avviene sulla base dei provvedimenti recentemente emanati dalla Confederazione per casi di rigore nonché dell'ordinanza d'esecuzione del Cantone. Informazioni in merito all’aiuto per le imprese particolarmente colpite (casi di rigore) a seguito dei provvedimenti presi dalle autorità per combattere il coronavirus, sono disponibili qui:  Dipartimento dell'economia pubblica e socialità.